L’ 11 maggio 2024 noi giovani di Azione Cattolica della diocesi di Concordia Pordenone abbiamo partecipato alla festa diocesana intitolata “Intrecciati alla vita” che si è tenuta a Pravisdomini e ha visto coinvolti nelle varie parti della giornata circa 160 iscritti.  È stato come essere in un grande abbraccio. Per noi dell’AC è un momento di ritrovo molto importante, sia come associazione che come membri di una Chiesa in cammino.

È un tempo di condivisione e di incontri, è un tempo ricco di gratitudine per quanto si è potuto raccogliere e seminare, è un tempo per gustare quanto è grande l’amore di Dio e come questo parla alla vita di ciascun giovane. Il titolo della festa nasce della Lettera di San Paolo Apostolo agli Efesini (4, 1-13) dove ci viene ricordato che siamo chiamati ad essere “un solo corpo e un solo Spirito”. Ma come? Ecco che ci siamo interrogati sul significato di comunione e di come possiamo esserne testimoni nella nostra vita.

I Giovanissimi sono stati coinvolti in un orienteering alla ricerca di 6 atteggiamenti concreti che costruiscono comunione: 1. Umiltà, infatti tante delle nostre ferite e divisioni il più delle volte sono causate dalla superbia; 2. Pazienza, in quanto una relazione non dura se non accettiamo i tempi, le piccolezze e gli errori dell’altro; 3. Attenzione all’ira, perché uno sfogo in prede alla rabbia rischia di ferire in profondità, 4. Rispondere alle necessità degli altri, o meglio uscire dalla logica del “devo ricevere se no non mi ami” al “io ti dono per amore”; 5. Riconciliazione, cioè imparare a fare il primo passo e a chiedere scusa appena la situazione succede; 6. Gratitudine, ovvero riconoscere che tutto è dono, grazia, nulla è scontato. I Giovani, invece, sono stati guidati da Don Dario Donei nell’approfondire la comunione intrinseca all’umanità, la comunione tossica che lega e che porta all’omologazione, e la comunione a cui siamo chiamati e a cui tendiamo come cristiani.

Con la Santa messa della comunità, celebrata dal nostro Vescovo Giuseppe, abbiamo concluso le nostre attività. Il Vescovo, riportandoci la metafora dei fili e dei nodi, ci ha invitato ed augurato di essere giovani di AC che sappiano intrecciare e intrecciarsi senza perdere la propria unicità e riconoscere in ogni nodo la presenza di Dio che non si vede ma c’è. E’ stata una celebrazione dove abbiamo sperimentato l’essere un solo corpo e uno solo spirito, è stato bello accogliere in questo abbraccio Silvia, la nostra presidente, e tutta la presidenza che a sua volta abbracciava ciascuno di noi. Abbiamo poi cenato tutti insieme e vissuto un momento di festa e di gioco, perchè non deve mancare il chiasso buono e la spinta gioiosa ed originale di vivere e annunciare la gioia di Gesù Risorto! Siamo riconoscenti all’Azione Cattolica, alla parrocchia ospitante, a tutto lo Staff, all’equipe festa e a tutti coloro che hanno reso possibile questo incontro. Un grazie ovviamente va anche a te che hai partecipato!

Ora con un click puoi farci sapere anche tu cosa ne pensi della festa diocesana 2024 al seguente link, inoltre alla fine del sondaggio troverai un ulteriore link per vedere le bellissime foto scattate quel giorno.

 

Vedl l'album di tutte le foto della festa

Questo sito o gli strumenti di terze parti in esso integrati trattano dati personali (es. dati di navigazione o indirizzi IP) e fanno uso di cookie o altri identificatori necessari per il funzionamento e per il raggiungimento delle finalità descritte nella cookie policy.
Dichiari di accettare l’utilizzo di cookie o altri identificatori chiudendo o nascondendo questa informativa, cliccando un link o un pulsante o continuando a navigare in altro modo.