Dopo due lunghi anni finalmente si è fatta Festa!
Due anni in cui la paura, la tristezza e l’isolamento hanno di fatto allentato le maglie del tessuto sociale e messo a dura prova i rapporti tanto che, anche una stretta di mano era un problema e rimanevano solo le riunioni a distanza con sorrisi che nascondevano la voglia di stare assieme.
Ebbene il 29 maggio del 2022 ad Azzano X abbiamo ripreso in mano i fili meravigliosi della gioia, della condivisione, della riflessione e della preghiera per tessere una bellissima tela che ha vestito la Festa dell’ACR e dell’AC adulti.

Proprio con la simbologia della tela la festa è stata intitolata “Una fashion week da Dio, l’ago è nelle tue mani, attacca bottone anche a tu!” come a dimostrare che tutti sono abili sarti e possono, con il loro contributo, cucire relazioni, unire lembi che si sono allentanti e creare opere d’arte come ricami.

Hai mai pensato che la Bibbia parla anche di te quando parla di creato? Ebbene, sorpresa: è proprio così!
Quando ci diciamo che dobbiamo prenderci cura del creato, significa prendersi cura anzitutto di sé stessi, delle relazioni con gli altri e poi anche dell'ambiente.

Se ti senti interpellato, coinvolto e suggestionato all'idea di vivere un'esperienza nella natura del nostro territorio, se senti di voler maturare ancora consapevolezza rispetto ai temi dell'ecologia integrale, dell'economia circolare e della tutela dell'ambiente, beh credo proprio che tu possa cogliere questa opportunità e viverla insieme ad altri giovani!

Il fine settimana del 11 e 12 giugno saremo pellegrini nelle terre dei Magredi del Cellina fino a Maniago e anche un po' più in su!
Saremo accompagnati da Paolo e Gabriella, esperti, professionisti e appassionati dell'ambiente, che ci guideranno in un cammino di bellezza e riscoperta!

Papa Francesco, in occasione dell’Incontro Interparlamentare in preparazione alla COP26 del 9 Ottobre 2021, si è rivolto ai Presidenti di Camera e Senato dicendo: “riconoscere che il mondo è interconnesso significa non solo comprendere le conseguenze dannose delle nostre azioni, ma anche individuare comportamenti e soluzioni che devono essere adottati con sguardo aperto all'interdipendenza e alla condivisione. Non si può agire da soli, è fondamentale l'impegno di ciascuno per la cura degli altri e dell'ambiente”.

È proprio questa riflessione che abbiamo scelto per costruire il cammino del mese della pace 2022: desideriamo che i nostri bambini e ragazzi, nonostante questo tempo che ancora ci costringe a vivere distanziati e a volte isolati, comprendano che agire, anche singolarmente, per un unico obiettivo può fare la differenza.
Ognuno di loro, nel suo piccolo, avendo a cuore il prossimo, può dare il proprio personalissimo contributo a rendere il mondo un luogo migliore dove crescere insieme.

Cari educatori ACR, anno nuovo, formazione nuova!!
Sabato 15 gennaio dalle 14.45 alle 17.30 si svolgerà l'incontro di formazione per il mese della pace rivolto a tutti gli educatori ACR della diocesi presso l’oratorio di San Stino di Livenza.
Il tema del pomeriggio sarà "Dalla cultura dello scarto alla cultura della cura" e ci saranno con noi anche due ospiti.
Avete il nostro speciale permesso di saltare gruppo con i bambini/ragazzi!!

Dal 20 al 25 luglio, la Casa Alpina è stata animata da quarantun ragazzi dai 12 ai 14 anni provenienti dalle parrocchie di Chions, Corva e San Martino-Arzene che, accompagnati dai loro animatori Luca, Marah, Federico, Elia, Valentina, Giada, Luca e dall’assistente don Davide Ciprian, hanno potuto intraprendere una riflessione su di sé e sul loro rapporto con Dio. Fin dal primo giorno i ragazzi hanno conosciuto il protagonista del film “Vita di Pi” la cui storia si è intrecciata con il racconto biblico del profeta Giona. I campisti sono saliti sulla zattera di Pi affrontando con lui ostacoli, tempeste ed avventure, per arrivare in salvo e rispondere alla domanda “Quale versione vuoi della tua storia?”, slogan del campo.

L’avventura di 14 ragazzi delle elementari delle parrocchie di Annone Veneto, Chions e Fossalta, durata dal 27 luglio al 1° agosto, verso l’Isola di che non c’è (alias Tramonti di Sotto) ha visto i nostri piccoli ACRini, accompagnati dai veterani “bimbi sperduti” (i loro 6 educatori Martina, Viviana, Aurora, Gianluca, Lorenzo, Daniele e l’assistente don Erik), sfidare le loro paure, far emergere le loro qualità, superare i loro egoismi e tirare fuori il bene dagli altri.

Per qualcuno è stata la prima volta ad un campo ma, anche per chi aveva già fatto qualche esperienza, è stata un’occasione nuova e gioiosa di stare insieme, dopo questo periodo così difficoltoso.
Questo gruppo piccolo, ma energico, di ragazzi è stato accompagnato a conoscere i propri compagni di avventura all’inizio della settimana, per poi vivere la fatica nella camminata fino a Tamar, affrontare il duro allenamento indiano, resistere alle lusinghe e agli inganni delle sirene per infine affrontare i terribili pirati.

Siete pronti ragazzi? Sì, signor capitano. Non ho sentito bene. Sì, signor capitano!
Ecco come 25 ragazzi, provenienti dalle parrocchie di Casarsa, Cristo Re e Fossalta, martedì 28 luglio 2021 sono stati chiamati all’avventura dal capitano Amerigo Piccioni. Per un’intera settimana i ragazzi, guidati dai coraggiosi sottufficiali Eleonora, Giovanni, Ilaria e Matilde, hanno viaggiato attraverso i remoti mari di Tramonti di Sopra e domenica 01 agosto 2021 sono finalmente riusciti a trovare il misterioso tesoro.

Il viaggio non è stato semplice, pieno di difficoltà e imprevisti, ma anche ricco di gioia e divertimento.
L’entusiasmo prima della partenza era palpabile. Dopo un primo momento in cui gli equipaggi hanno avuto modo di iniziare a conoscersi, tra una buona dose di imbarazzo e timidezza, divisi in tre navi, Niña, Pinta e Santa Maria, sono partiti alla ricerca del tesoro nascosto.

Questo sito o gli strumenti di terze parti in esso integrati trattano dati personali (es. dati di navigazione o indirizzi IP) e fanno uso di cookie o altri identificatori necessari per il funzionamento e per il raggiungimento delle finalità descritte nella cookie policy.
Dichiari di accettare l’utilizzo di cookie o altri identificatori chiudendo o nascondendo questa informativa, cliccando un link o un pulsante o continuando a navigare in altro modo.